Riflessioni

Volumi Riviste Didattica Multimedialità
  Collaborazioni Gruppi Collegamenti Corso on line Cont@tti

curriculum vitae   Dott.ssa Claudia Sferra

Claudia Sferra (Roma, 17 giugno 1953) clasferra@libero.it 338-1261794, conseguita con lode la laurea in Medicina e Chirurgia il 24 marzo 1978 presso la Università degli Studi di Roma La Sapienza, discutendo la tesi "Considerazioni medico-legali su di un caso di morte improvvisa nel corso di risveglio anestesiologico", iscritta in data 25 settembre 1978 all'Ordine dei Medici di Roma trasferendo l'iscrizione in data 15 luglio 1996 presso l'Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Milano, dal 2 novembre all'1 maggio 1978 ha svolto Tirocinio Pratico Ospedaliero in Medicina Legale e delle Assicurazioni presso l'Istituto di Medicina Legale dell'Università la Sapienza di Roma con giudizio finale di "ottimo". Dall'1 maggio 1978 al 31 dicembre 1982 ha prestato la propria opera, in qualità di "medico interno", presso detto Istituto: prima presso la Cattedra di Medicina Sociale, diretta dal Prof. Ferdinando Antoniotti (sino al 14 marzo 1979), poi presso la Cattedra di Medicina Legale e delle Assicurazioni, diretta dal Prof. Luigi Macchiarelli. In data 24 novembre 1981, presso la scuola della Università la Sapienza di Roma, diretta dal Prof. Cesare Gerin, ha conseguito con lode la specializzazione in Medicina Legale e delle Assicurazioni discutendo la tesi "L'apparato masticatorio nella identificazione personale". Vincitrice di concorso in data 12 aprile 1983 è stata assunta dall'INAIL nella I Qualifica Professionale ed assegnata alla Direzione Generale presso la Consulenza per la Medicina Legale degli Infortuni. Con effetto dal 7 ottobre 1985 è stata inquadrata nella posizione funzionale di Assistente medico-legale (Deliberazione consiliare 280 del 7 ottobre 1985 e 202 del 24 settembre 1986). Vincitrice di concorso interno, il 18 ottobre 1990 è stata inquadrata nella posizione funzionale di Aiuto medico-legale ed assegnata alla Divisione per la Medicina Legale degli Infortuni della Direzione Generale (Delibera del Comitato Esecutivo-seduta del 18 ottobre 1990). Sia nella qualifica di assistente che in quella di aiuto ha svolto le proprie mansioni "a tempo pieno". Presso la menzionata struttura della Direzione Generale ha espresse pareri su pratiche infortunistiche inviate dalle Unità dell'Istituto (Sedi, Direzioni Regionali e Servizi Centrali) e su casi di contenzioso indicando motivi di appello e di sostegno a ricorso per Cassazione, ha collaborato alla stesura di note tecniche relative alla criteriologia valutativa per le Unità periferiche, ha curato la trattazione di questioni concernenti l'interpretazione e l'applicazione, sotto il profilo medico-legale della legislazione nazionale e degli accordi internazionali concernenti gli infortuni sul lavoro (allegato 2 sub c). In particolare:
- ha avuto, dall'assunzione e sino al 18 luglio 1985, compiti di collaborazione con il Coordinatore del Settore I di Ricerca ed Aggiornamento Scientifico per gli infortuni della Direzione Generale INAIL;
- dal 19 luglio 1985 è stata addetta al Settore II della Medicina Legale degli Infortuni della Direzione Generale INAIL con compiti di collaborazione con il Coordinatore nelle materie di competenza, provvedendo anche, dall’1 gennaio 1986, alla sostituzione del Primario Coordinatore del Settore;
- ha preso parte, negli anni 1984-1986, in qualità di presidente o di membro, a collegi medici per l'accertamento delle infermità dipendenti da causa di servizio e del relativo equo indennizzo del personale dipendente dell'Istituto;
- dal 29 gennaio 1987 ha preso parte ai lavori del Collegio Centrale (Art. 6 Convenzione INAIL - INPS stipulata il 23 gennaio 1984) in qualità di membro supplente del Coordinatore Generale, quindi, con Sua delega definitiva del 20 marzo 1991, come membro effettivo;
- ha fatto parte (delibera del Consiglio di Amministrazione INAIL 73 dell'8 aprile 1987) del III gruppo (Tematiche Dottrinali) di supporto tecnico-scientifico del "Programma di studi in collaborazione con cattedre universitarie”);
- è stata co-relatore alle diverse sessioni del Seminario sugli Infortuni per i Medici dell'INAIL svoltosi nel 1988 a Firenze-Villa Tornabuoni, su incarico del Direttore Generale del 27 aprile 1988, trattando di "Elementi di semeiotica ortopedica ai fini medico-legali" con proiezione di videocassetta relativa alla visualizzazione della tecnica per la obiettivazione ortopedica;
- è stata co-relatore al Corso di Aggiornamento per i Sanitari dell'INAIL e per i medici di nuova nomina, svoltosi a Firenze-Villa Tornabuoni dal 4 all'8 aprile 1989, trattando "Problematiche di particolare interesse medico-legale in infortunistica sul lavoro";
- ha fatto parte della Segreteria Tecnica per la Commissione di Esperti in ordine alla "Nozione di Malattia Professionale dopo la Sentenza 179 del 1988 della Corte Costituzionale (delibera del Consiglio di Amministrazione INAIL del 24 maggio 1989);
- con il Prof. Edoardo Trillo, allora Coordinatore delle Consulenza per la Medicina Legale delle Malattie Professionali della Direzione Generale, è stata relatore al XXX Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni (Bari, 27-30 settembre 1989) trattando di "Malattie professionali e disturbi psichici";
- ha fatto parte, con decisione del vice Direttore Generale Vicario dell'11 marzo 1991, del Comitato Scientifico del Convegno su "Il benessere degli ambienti confinati di vita e di lavoro" svoltosi a Viterbo il 23 e 24 maggio 1991 ed abbinato al Concorso a premi "Il Grifo d'oro 1991"-INPRAT;
- con nomina del Direttore Generale dell'INAIL del 18 maggio 1992, ha fatto parte della Segreteria Tecnica della "Commissione per lo Studio del Danno Biologico" (delibera 59 del Consiglio di Amministrazione del 6 novembre 1991);
- nel 1993 ha redatto un questionario di accompagnamento al primo certificato medico per i casi di lesione infortunistica con strumenti puntuti o taglienti sospetti per trasmissione parenterale di epatite virale ed AIDS (lettera Servizio Normativo per le Gestioni Assicurative dell'1 luglio 1993) allegato alla circolare 74 del 1995 dell'Istituto e tuttora in uso sul territorio nazionale ;
- nel marzo dello stesso 1993 è stata docente alle due sessioni del Seminario di Studi per operatori di patronato (medici ed avvocati) avente per tema "Gli aspetti medico-legali fondamentali delle assicurazioni sociali nella loro applicazione concreta e in riferimento al contenzioso" organizzati dal Patronato INAS-CISL e dalla Cattedra di Medicina Legale e delle Assicurazioni dell'Università di Roma "Tor Vergata" nella persona dell'allora Direttore, prof. Piero Fucci
- è stata docente al "Corso Modulare di Formazione per la Sicurezza, l'Igiene e la Salute nelle Piccole Imprese", organizzato dall'EPASA e dall'ISPESL e svoltosi a Segni (Roma) dal 19 al 22 aprile 1993;
- dall'1 giugno 1993 è stata addetta al Settore III della Divisione Infortuni (contenzioso Infortuni) pur continuando a collaborare con le attività' dei Settori I e II;
- è stata docente al "Corso di formazione per i medici neoassunti" dall'INAIL (1992) tenutosi a Firenze - Villa Tornabuoni dal 30 novembre al 3 dicembre 1994 trattando di problematiche infortunistiche;
- ha curato la redazione dei protocolli diagnostici per le malattie infettive-diffusive di più frequente riscontro in ambito assicurativo-previdenziale allegati alla circolare 74 del 1995 dell'INAIL.
Il 27 luglio 1995 è stata soddisfatta la sua richiesta, avvenuta per motivi familiari, di distacco presso la Sede INAL di Sesto San Giovanni, ove poi è stata trasferita il 29 dicembre 1995; qui oltre alla ordinaria attività dell’Area Medico-legale ha curato l’organizzazione assumendone la responsabilità; ciò anche durante il periodo nel quale per disposizioni del Direttore Regionale per la Lombardia effettuava settimanali accessi presso il Settore Sanitario della D.R. (dal 23 ottobre 1995 all'1 giugno 1997).
Per conto di detta Direzione Regionale in aggiunta alle mansioni ordinarie
- in data 20 dicembre 1996 è stata relatore al Seminario di Studio "Le Malattie da Lavoro a Brescia dal 1989 al 1995-contributo alla creazione di un osservatorio epidemiologico delle tecnopatie", organizzato dal Servizio di Igiene Pubblica della Regione Lombardia, dal Dipartimento di Prevenzione della Provincia di Brescia, dall'Associazione Lombarda di Medicina del Lavoro e Igiene Industriale e dalla Società Nazionale Operatori Prevenzione e svoltosi presso la Facoltà di Medicina della Università di Brescia, trattando il tema: "Aspetti gestionali delle tecnopatie secondo l'Istituto assicuratore" partecipando anche alla successiva Tavola Rotonda sulle "Malattie da lavoro: orientamenti per la prevenzione, il riconoscimento, l'indennizzo";
- in data 20 gennaio 1997 ha tenuto, in qualità di formatore, un breve corso riepilogativo per i medici funzionati neoassunti in Lombardia (1992-idonei) che non avevano partecipato al corso di formazione svoltosi a Firenze nel 1994;
- ha curato, con altri, la redazione del manuale operativo "Il contenzioso medico-legale" edito dall'Istituto nel marzo del 1997.
Dal 1996 al 2000 è stato medico fiduciario della Reale Mutua Assicurazioni. Il 26 febbraio 1997 è stata temporaneamente assegnata alla Direzione Regionale INAIL per la Lombardia per esservi definitivamente trasferita il 2 giugno 1997 pur continuando ad effettuare saltuari accessi presso la Sede di Sesto San Giovanni. Presso il Settore Sanitario ha curato la formulazione di pareri medico-legali richiesti dalle Sedi e dalle Avvocature (Regionale e Distrettuali) a sostegno dei giudizi di secondo grado, ha partecipato a Consulenze Tecniche di Ufficio, ha effettuato visite, ed ogni altra prestazione medico-legale per i casi di infortunio o malattia professionale occorsi su dipendenti o loro parenti, accessi di verifica presso le Sedi regionali, ha collaborato con il Primario regionale in ordine al coordinamento della programmazione e dell'organizzazione dell'attività medico-legale delle varie Sedi, alle iniziative di formazione ed aggiornamento permanente dei medici funzionari della regione ed alla supervisione dei casi ritenuti dalle Sedi suscettibili di applicazione dell'articolo 55 della Legge 88 del 1989. Con decorrenza 1 luglio 97, poi, il Direttore Regionale INAIL per la Lombardia, le ha conferito incarico di responsabile del Centro Polispecialistico Regionale, incarico che ha svolto, coordinando l'attività dei medici specialisti ambulatoriali a rapporto libero professionale ivi operanti, a fianco di tutte le altre attività sopra richiamate. Con nomina del Sovrintendente Medico Generale, ha fatto parte del gruppo di studio finalizzato alla trattazione del tema "Tumori: rilevazione, istruttoria, riconoscimento, valutazione anche ai fini prevenzionali", tema trattato nella edizione del 1997 del Corso di Aggiornamento Professionale Obbligatorio per i medici INAIL. Con decorrenza 1 luglio 1997 è stata inquadrata nel I livello della "Dirigenza Medica" (delibera del Consiglio di Amministrazione del 13 maggio 1997) ai sensi dell'art. 7, comma 2, del CCNL 14 aprile 1997. Nell'ottobre del 1997 è stata componente della Commissione esaminatrice per la selezione relativa al profilo di "Assistente Sanitario" (contratti formazione e lavoro-progetti speciali di cui all'art. 18 della Legge 88 del 1989). Il 13 gennaio 1998 il Presidente dell'Istituto le ha conferito nomina di membro supplente del Comitato Regionale, istituito con deliberazione del Consiglio di Amministrazione 56 del 15 aprile 1997 di recepimento dell'accordo per la regolamentazione del rapporto libero professionale dei medici specialisti ambulatoriali ex DPR 550 del 1996. In riferimento al Progetto Speciale 98 "Attuazione della legge 675 del 1996" è stata incaricata dal Direttore Regionale INAIL di far parte di un gruppo di lavoro finalizzato alla stesura di un piano informativo/formativo diretto ai responsabili di Sede; tale piano ha avuto piena attuazione con l'incontro formativo svoltosi presso la Direzione Regionale il 16 novembre 1998 ove la sottoscritta ha trattato il tema della privacy nell'ambito dello svolgimento dell'attività medico-legale nelle sedi INAIL. Nel 1999 è stata chiamata a predisporre, con altri, una sessione di aggiornamento per i medici dell'INAIL avente per oggetto "Malattie Infortunio: procedure per il riconoscimento medico-legale; valutazione delle epatopatie". Tale sessione ha avuto luogo a Roma, nell'ambito del seminario di aggiornamento 1999 con duplice edizione, il 3 ed il 10 giugno 1999. Successivamente, riordinato ed ampliato l'argomento, questo è stato ritenuto degno di autonoma pubblicazione da parte dell'INAIL ("Malattia-Infortunio. Trattazione in ambito INAIL". Edizione INAIL 1999). È stata relatrice al Corso di Aggiornamento Obbligatorio per i medici di Medicina Generale della ASL Provincia di Milano 3 su "Medicina Legale per il medico di Medicina Generale" del 3 settembre 1999 trattando il tema della "Certificazione medica". Vincitrice di concorso interno, il 18 gennaio 2001 ha avuto la nomina di Dirigente Medico di II livello con conferimento di incarico quinquennale per la sede di Lecco; nel marzo dello stesso anno l'incarico è stato spostato con conferimento della responsabilità per le aree medico-legali delle sedi INAIL di Milano Ovest e di Monza. Con il riazzonamento delle sedi di Milano e conseguente chiusura della sede di Milano Ovest le è stata assegnata la sede di Milano Sabaudia. Attualmente è dirigente medico di II livello delle Sedi di Monza e di Milano Sabaudia. Ideatrice di una progetto speciale INAIL denominato "Scio anch'io", è stata responsabile medico di un corso di apprendimento alla disciplina dello sci riservato a Grandi Invalidi ed interamente finanziato dall'INAIL. . Il corso si è svolto dal 17 al 24 marzo 01 a Castione della Presolana con la collaborazione della locale Scuola di Sci ed ha visto partecipare 10 grandi invalidi portatori di gravi menomazioni fisiche comprendenti cecità, paraplegia, perdita anatomia di un arto inferiore, perdita anatomica di un arto superiore con grave deficit funzionale dell'arto controlaterale. È stata docente del "percorso formativo per i medici neoassunti" dall'INAIL, svoltosi a Milano in sei incontri dal 9 aprile al 12 giugno 2001, trattando di "Esame dell'attività medico-legale. Elementi e punti di attenzione: Accertamento Postumi, revisioni, Rendita ai superstiti", "Danno biologico", "L'infarto e la Malattia -infortunio", "Il contenzioso formale: l'appello". Componente di un gruppo di lavoro nazionale teso allo studio delle affezioni muscolo scheletriche come patologie professionali ha pubblicato, insieme ad altri il Documento di consenso avente per oggetto "Le affezioni muscolo-scheletriche degli arti superiori e inferiori come patologie professionali: quali e a quali condizioni". Di prossima ultimazione è un secondo documento di consenso che riguarda la stadiazione delle predette malattie. Nel 2003 è stata chiamata dalla Scuola di Specializzazione in Medicina del Lavoro di Milano a svolgere due lezioni avente una per oggetto "La Perizia" e, l'altra, "Il danno biologico INAIL". La collaborazione con il corpo docente di predetta scuola è proseguita nel 2004. Sempre nel 2003 è stata docente in un corso di aggiornamento (due edizioni rispettivamente del 17 e del 19 giugno 2003) riservato ai medici specialisti a rapporto libero-professionale INAIL trattando ancora di "danno biologico". Nell'anno accademico 2003-2004 il Prof Cosimo Loré l’ha chiamata a tenere Lezioni nel Corso ufficiale di Medicina Legale presso la facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Legge. Il 30 gennaio 04 è stata docente al 7° Corso Teorico di Perfezionamento "La mano in urgenza" (Policlinico Multimedica-Sesto San Giovanni 29-30 gennaio 2004), trattando di "Valutazione degli esiti delle lesioni della mano". Il 21 ottobre 2004 è stata moderatore alla seconda sessione dei lavori del V Convegno Nazionale di Medicina Previdenziale (“Patologie da sovraccarico biomeccanico: risultanze e prospettive nella tutela Inail”) svoltosi a Santa Margherita di Pula (Cagliari) dal 20 al 22 ottobre 2004. Consulente Tecnico del Tribunale prima di Roma poi di Monza.

Pubblicazioni scientifiche.

1) M. Angelini Rota, R. Nobile, C. SFERRA, G.F.M. Marino: "Les plis du palais dans l' identification personelle et dans les recherches sur la paternitè". XII Kongress der Internationalen Akademie fur Geritliche und Soziale medizin. Wien 17-22 maggio 1982.

2) G. Umani Ronchi, N.M. Di Luca , C. SFERRA: "L'infortunio in itinere nella tutela dei pubblici dipendenti ". I Convegno del Gruppo Centro Meridionale della Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni. Cagliari 24-25 settembre 1982.

3) G. Cave Bondi, C. SFERRA, A. Covatta: "Problematiche medico-legali in tema di colpa professionale al trattamento radiante". I Convegno del Gruppo Centro Meridionale della Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni. Cagliari 24-25 settembre 1982.

4) G. Umani Ronchi, N. M. Di Luca, C. SFERRA: "Il suicidio con armi da fuoco nella casistica del Settorato medico-legale romano (1960 -1980)". Difesa Sociale, Anno LXV n.5, settembre-ottobre 1986.

5) F. Lunghi, C. SFERRA, G. Umani Ronchi: "L' évaluation médico-légale des fractures de la rotule dans les cas étudiés à l' Institut de Médicine Légale de l' Université de Rome". XXXVII Congrès International de langue française de Médicine Légale e de Médicine Sociale. Paris, 17-20 maggio 1993 .

6) F. Lunghi, C. SFERRA, G. Umani Ronchi: "L' évaluation médico-légale des fractures de la colonne lambaire dans les cas étudiés à l' Institut de Médicine Légale de l' Université de Rome". XXXVII Congrès International de langue française de Médicine Légale e de Médicine Sociale. Paris, 17-20 maggio 1993 .

7) G. M. Marino, F. Notturni, C. SFERRA: "Studio delle pliche palatine nei gemelli". XXVIII Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni. X Convegno Nazionale di Antropologia Criminale. Parma, 3-7 ottobre 1983.

8) M. Angelini Rota, C. SFERRA: "Classificazione del morso ai fini della identificazione personale". Rivista Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria - I problemi medico-legali in odontostomatologia. CIC – Ed. Internazionali 1984.

9) G. Bonifaci, G. Ercolani, G. Giani, F. Giulietti, A.G. Mezzetti, C. SFERRA: " Le concause di inabilita' preesistenti e sopravvenute: aspetti valutativi in tema di infortunistica sul lavoro." (Comunicazione al XXIX Convegno Nazionale della Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni e XI Convegno di Criminologia e Psichiatria Forense. Roma, 5-8 novembre 1986) Riv. Inf. e Mal. Prof., 6, 1986, pag. 527.

10) C. SFERRA, A. G. Mezzetti, F. Giulietti: "La sindrome da immunodeficienza acquisita: considerazioni in tema di infortuni sul lavoro." Convegno sui temi: "L'invalidità civile, aspetti giuridici e medici legali; l'invalidità temporanea da malattia, criteri valutativi." L'Aquila, 14 -16 maggio 1987.
1.
11) C. SFERRA, A.G. Mezzetti , F. Giulietti: "Considerazioni medico-legali in tema di epatite virale infortunio." 50° Congresso nazionale della Società di Medicina del Lavoro ed Igiene Industriale. Roma, 21-24 ottobre 1987.

12) C. SFERRA, A.G. Mezzetti , F. Giulietti: "Proposte valutative in relazione al danno da epatite virale infortunio." 50° Congresso Nazionale della Società di Medicina del Lavoro ed Igiene Industriale. Roma, 21-24 ottobre 1987.

13) C. SFERRA, F.R. Giulietti, A.G. Mezzetti: "Considerazioni in tema di valutazione del danno a seguito di lesioni fratturative della clavicola in infortunistica lavorativa". Riv. Inf. e Mal. Prof., 6, 1987, pag. 669.

14) G. Gualdi, C. SFERRA, E. Anselmi: "Riflessioni in tema di AIDS e assicurazioni facoltative". XIII Convegno dell'Associazione Italiana di Medicina dell'Assicurazione Vita. Trieste, 15-16 ottobre 1987.

15) A. G. Mezzetti, C. SFERRA. F.R. Giulietti: "Sull'applicazione della Formula Gabrielli". Riv. Inf. e Mal. Prof., 3, 1988, pag. 255.

16) G. Gualdi, C. SFERRA, E. Anselmi: "Profilassi anti HIV in ambiente odontoiatrico: problematiche medico-legali emergenti." Convegno Nazionale: Tossicodipendenze, AIDS e responsabilità Professionale. Vico Equense, 10-12 giugno 1988.

17) F.R. Giulietti, C. SFERRA, A. G. Mezzetti: "L'ernia discale: aspetti valutativi nell'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali." Riv. Inf. E Mal. Prof., 4-5, 1988, pag. 429.

18) G. Gualdi, C. SFERRA, E. Anselmi: "Assegno per assistenza personale continuativa, assegno per assistenza continua, indennità di accompagnamento, indennità per la necessità di assistenza: Aspetti diversi per un medesimo problema." V Convegno nazionale del Collegio Medici Italiani dei Trasporti. Giardini Naxos, 13 -15 ottobre 1988.

19) C. SFERRA, E. Anselmi, F. R. Giulietti: "Il rischio psicosomatico: peculiarità del suo intervenire nello svolgimento delle mansioni di informatore scientifico." Relazione alla Tavola Rotonda "Stress - Patologia da Lavoro", Roma, 17 dicembre 1988. Pubblicato su Jura Medica, n. 2, luglio 1988.

20) C. SFERRA, A.G. Mezzetti, F. Giulietti: "L'infezione da HIV in ambito infortunistico lavorativo: Considerazioni alla luce dell'attuale stato delle conoscenze." Relazione al Convegno Nazionale di Medicina Legale "AIDS e Invalidità". Punta Ala, 14 - 15 aprile 1989.

21) E. Trillo, C. SFERRA: "Alcune riflessioni in tema di tutela delle malattie professionali degli autotrasportatori." Tavola Rotonda sul tema "Tutela delle malattie da lavoro nel comparto trasporti". Convegno nazionale su "Rischi, patologia e prevenzione nel lavoro degli autotrasportatori." Roma, 27 ottobre 1989.

22) C. SFERRA, F. R. Giulietti: "Aspetti infortunistici in tema di tutela assicurativa degli autotrasportatori." Convegno nazionale su "Rischi, patologia e prevenzione nel lavoro degli autotrasportatori." Roma, 27 ottobre 1989.
2.
23) E. Trillo, C. SFERRA: "Malattie Professionali e disturbi psichici." Relazione al XXX Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni, XII Convegno di Criminologia e Psichiatria Forense. Bari, 27-30 settembre 1989.

24) C. SFERRA, U. Andreini: "Disturbi psichici post-traumatici in infortunistica lavorativa: considerazioni su alcuni aspetti eziopatogenentici e valutativi." XXX Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni, XII Convegno di Criminologia e Psichiatria Forense. Bari, 27-30 settembre 1989.

25) C. SFERRA, F. Giulietti, A.G. Mezzetti, U. Andreini: "Prestazioni assicurative ai soggetti colpiti da AIDS-infortunio". Convegno sul rischio occupazionale nelle infezioni da HIV. Firenze, 17-19 aprile 19990.

26) C. SFERRA, F. Giulietti, A.G. Mezzetti: Criteri metodologici a confronto in tema di danno lavorativo a genesi infortunistica e tecnopatica". Convegno Nazionale: Uno, nessuno e centomila. Porto Ferraio 23-26 maggio 1990.

27) A.G. Mezzetti, F. Giulietti, C. SFERRA, U. Andreini: "Valutazione in ambito infortunistico delle afachie: può la stessa menomazione preesistente assumere diverso valore percentuale?". Convegno Nazionale: Uno, nessuno e centomila. Porto Ferraio 23-26 maggio 1990.

28) C. SFERRA, U. Andreini: "Malaria - infortunio: revisione della casistica a tre anni dalla Sentenza n. 226/87 della Corte Costituzionale". IX Journeés Internationales Mediterranéennes de Médecine Légale. Isola Capo Rizzuto, 23-27 settembre 1990.

29) C. SFERRA, F. R. Giulietti: "Patologia della colonna vertebrale come infortunio sul lavoro". Riv. Inf. e Mal. Prof., 6, 1990, pag. 623.

30) C. SFERRA, F. R. Giulietti: "Corte Costituzionale, Sentenza n. 137, 21 marzo 1989: Indirizzi valutativi in ordine ad eventi infortunistici occorrenti su ballerini e tersicorei, di recente ammessi alla tutela assicurativa INAIL". Convegno Nazionale su "patologia e prevenzione, tutela dell'ambiente nell'artigianato e nelle piccole imprese." Pesaro, 13-15 marzo 1991.

31) F. Giulietti, C. SFERRA: "Trapianto d'organo e articolo 87 del testo Unico 1124/65." Relazione al Convegno "Trapianti d'Organo e Invalidità". Punta Ala, 12-14 aprile 1991.

32) C. SFERRA: "Aspetti medico-legali dell'infortunio sul lavoro e della malattia professionale da microclima". Convegno di Studio "La relazione rischi - benefici nello sviluppo tecnologico. Il benessere negli ambienti confinati di vita e di lavoro. Il ruolo degli impianti di condizionamento sulla climatizzazione, sull'impatto ambiente e sulla Sindrome da Edificio Malato." Viterbo, 23-24 maggio 1991.

33) A. Ossicini, C. SFERRA: "Onus probandi incubit ei qui dicit. Quale prova vuole la Consulta dopo le sentenze n. 179 e 206?". XXXI Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni, XIII Convegno di Criminologia e Psichiatria Forense. Genova, 3-7 maggio 1992.

34) C. SFERRA, U. Andreini, C. Ottaviani: "Tabelle prognostiche in infortunistica sul lavoro: un'utopia?". XXXI Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni, XIII Convegno di Criminologia e Psichiatria Forense. Genova, 3-7 maggio 1992.

35) U. Andreini, C. SFERRA: "Riabilitazione in ambiente termale e possibilità di riduzione del danno lavorativo”. Relazione al Convegno su "Il Termalismo. Aspetti preventivi, sociali, riabilitativi, medico-legali". Monsummano Terme, 22-25 aprile 93.

36) F. Giulietti, C. SFERRA: "Cure ambulatoriali e riabilitazione dell'assistito INAIL". Relazione al Convegno Nazionale di Medicina Legale: "Problemi attuali in tema di previdenza e assistenza sociale". Castiglione della Pescaia, 13-15 maggio 1993.

37) C. SFERRA, F. R. Giulietti: "La Sentenza 179/88 della Corte Costituzionale supera o svilisce la finctio juris malattia - infortunio?". XXXI Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni, XIII Convegno si Criminologia e Psichiatria forense. Genova, 3-7 maggio 1992. Pubblicato su: Riv. Inf. e Mal. Prof., n. 1-2, 1993, pag. 83.

38) C. SFERRA: "Riflessioni medico-legali sul danno biologico alla luce delle Pronunce 87/91, 356/91 e 485/91 della Corte Costituzionale." Relazione al Convegno nazionale "La CISL e l'INAS nell'anno europeo della sicurezza: confronto e proposte sul danno biologico". Saint Vincent, 29 settembre-1 ottobre 1992. Pubblicato anche su Riv. Inf. e Mal. Prof., 1-2, 1994, pag. 77.

39) C. SFERRA: "Il danno biologico nell'ambito dell'assicurazione contro gli infortuni nel lavoro". Notizie EPASA, XXI, 6, 1993, pag. 13.

40) G. Cimaglia, P. Conte, C. SFERRA: "Epatite-infortunio". E.S.M.O. Atti della XLI Settimana Medica degli Ospedali: "Le epatiti croniche virali - Ricadute positive dell'epidemia da HIV sul progresso della scienza". Sorrento, 9-11 ottobre 1996.

41) C. SFERRA: "Alcune proposte in tema di rettifica per errore." Atti Convegno Nazionale di Medicina Legale. Cagliari, 16-18 ottobre 1996.

42) E. Anselmi, C. SFERRA: "Alcune riflessioni intorno ai criteri valutativi in ambito infortunistico lavorativo". Riv. Inf. e Mal. Prof., 2, 1998, pag. 287.

43) M. Innocenzi, F. Rullo, C. SFERRA: Malattia-Infortunio Trattazione in ambito INAIL". Edizioni INAIL 1999.

44) E. Anselmi, G. Bilotta, C. SFERRA : "Mobbing: analisi di un fenomeno anche alla luce delle recenti acquisizioni sul danno biologico". MP Rassegna di Medicina Legale Previdenziale, XIII, 4, 2000.

45) O. Calcinoni, C. SFERRA: "Occupational Dysphonias". 4th Pan European Voice Conference. Stockholm, 23-26 agosto 2001.

46) D. Colombini, E. Occhipinti, S. Cairoli, N. Battevi, O. Menoni, M.G. Ricci, C. SFERRA, A. Balletta, E. Berlingò, F. Draicchio, S. Palmi, A. Papale, G. Di Loreto, P.G. Barbieri, M. Martinelli, E. Venturi, G. Molteni, G. De Vito, A. Grieco: "Le affezioni muscolo-scheletriche degli arti superiori e inferiori come patologie professionali: quali e a quali condizioni. Documento di consenso di un gruppo di lavoro nazionale". Med. Lav. 2003; 94,3:312-329.

47) C. SFERRA: “Il danno biologico storia, attualità, prospettive”, in “Medicina Diritto Comunicazione” di C. Loré, Giuffrè Editore, Milano 2005.

 

Home Riflessioni Volumi Riviste Didattica Multimedialità Collaborazioni Gruppi Collegamenti Corso on line